News

Transizione 5.0: opportunità per tutte le imprese

Il credito di imposta Transizione 5.0 è l’agevolazione istituita dal D.L. n. 19/2024 diretta a sostenere le imprese nel percorso verso la transizione digitale ed energetica. Possono beneficiare del credito d’imposta tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano, dalle dimensioni aziendali, dal regime contabile adottato. Per le imprese ammesse al credito d’imposta, la spettanza del beneficio è comunque subordinata al rispetto delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro applicabili in ciascun settore e al corretto adempimento degli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori.

Sono ammissibili i progetti di innovazione avviati dal 1.01.2024 e completati entro il 31.12.2025, che prevedono investimenti in uno o più beni materiali nuovi strumentali, come indicato nella legge di Bilancio 2017 che aveva definito il piano Industria 4.0. Tali progetti devono essere mirati a ridurre i consumi energetici della struttura produttiva di almeno il 3%, oppure a ridurre i consumi dei processi interessati dall’investimento di almeno il 5%.

L’accesso al credito d’imposta non è automatico, ma è subordinato a specifici adempimenti, anche al fine di certificare il raggiungimento degli obiettivi sul fronte del risparmio energetico.